ABOUT

ABOUT

Teatro della Cenere nasce a Vicenza nel 2016 dall’esperienza comune di alcuni giovani attori, registi e performers che scelgono  di dedicarsi ad un teatro incentrato principalmente sul corpo dell’attore e sull’atto performativo come dimensione religiosa dell’arte. La ricerca della compagnia, sia sul versante della scrittura scenica, che sul versante dell’esplorazione attoriale, verte infatti principalmente sulla natura del sacro, la struttura del rito e la dimensione materica e carnale dell’esistenza. Lo spazio teatrale diviene allora punto di incontro tra la materia e il verbo, luogo in cui può prodursi il lamento che dalla carne si leva verso il cielo, là dove i corpi hanno modo di esprimere le loro inesplicabili ragioni di passione e violenza. Teatro è allora il nome di un tentativo tutto umano di attraversare le viscere della terra nella ricerca dello slancio che sollevi alle stelle del cielo, lo sforzo di una parola che arde insopportabile mentre denuncia al pubblico, insieme al pubblico, l’impossibilità di qualsiasi fuoriuscita dalla condizione tragica della vita umana e insieme la necessità di tentare la rottura di un tale stato in un’interrogazione instancabile sull’esistenza. Scandalo e catarsi sono allora due movimenti dello stesso accadere, forma e materia di una ribellione, voce e corpo di un unico  grido, che come ogni grido non avrà risposta ma potrà aprire lo spazio all’epifania del sacro. Questo il corpo dell’attore, la traccia cinerea di un fuoco che si è spento e che tuttavia sotto sotto continua a bruciare, la materia che resta quando l’incendio si è ritirato, il dono del sacrificio consumato. Cenere ridotta al silenzio ma non ancora muta, cenere nuda e cruda, cenere come fede.