They ShineS with Both

CREDITI
di Martina Camani
a cura di Marta Scaccia
una produzione di Teatro della Cenere in collaborazione con la Consulta per le Politiche di genere del Comune di Vicenza

 

THEY SHINES WITH BOTH è un’installazione e una performance che indaga la relazione tra il femminile e il maschile nell’interiorità di ogni essere umano nella direzione di una possibile compresenza e armonizzazione delle due nature.
Una spada in acciaio dall’elsa dorata è protagonista dell’installazione: su di essa brilla l’iscrizione THEY SHINES WITH BOTH, da cui il titolo dell’opera.
La spada si configura come elemento e simbolo in cui le due direzioni, orizzontale e verticale, dunque maschile e femminile, si incontrano.
Femminile è allora linea orizzontale, materia, terra, inconscio, generazione, ventre che accoglie, luce argentata ; mentre maschile è spirito, cielo, coscienza e trascendenza, linea dorata che con fermezza separa e fende.
Il verbo SHINES, che si legge nel titolo dell’opera, poiché appare declinato al singolare ci costringe ad una risemantizzazione del pronome they, pertanto singolare anch’esso, proprio come appare negli scritti di Chaucer, Shakespeare e Austen. THEY, cioè essi o loro, ma anche lui o lei ed entrambe le cose, quando il soggetto portatore di quel pronome abbia unito dentro di sé le nature di segno opposto che lo abitano, senza dimenticarne alcuna, senza tradirle in alcun punto, anzi permettendo ad esse di risplendere rinvigorite l’una del colore dell’altra, WITH BOTH.
L’arma viene impugnata da un performer che, preparandosi all’azione, indossa un completo in organza fucsia adagiato sul piedistallo di esposizione della spada. La tenuta in organza è stata disegnata e realizzata secondo forme che possano adattarsi indifferentemente al corpo di un uomo o di una donna.